Brodo vegetale per neonati

Brodo vegetale per neonati
||||| Like It 0 |||||

Appena comincia lo svezzamento, il pediatra indica come fare il brodo di verdure. Lì tutte noi mamme alle prime armi con pappe e brodini entriamo, spesso, in crisi.

In genere, le indicazioni sono: “1 zucchina, 1 patata, 1 carota, 1 foglia di insalata. Fai bollire per 1 ora in un pentolone di acqua. Poi filtra tutto, butta le verdure e dai al bimbo il brodo che rimane assieme alla crema di riso, l’omogenizzato di carne, 1 cucchiaino di parmigiano, 1 cucchiaino di olio d’oliva. Quando il bambino cresce prendi le verdure, passale col tritatutto e aggiungi un cucchiaio della purea di verdura che ottieni alla pappa.”

Giusto? Non so se a te è stato indicato diversamente.

Personalmente ho sempre trovato una cosa folle buttare le verdure bollite. Un po’ le mangiavamo io e mio marito, un po’ le mischiavo all’impasto delle polpette. E con il resto?

Non solo, d’inverno le zucchine sono di serra… devo dare a mio figlio le verdure di serra?

E poi, mi sembrava di dare al bimbo l’acqua sporca da mangiare e sprecando un sacco di verdura… mi piangeva il cuore.

Vuoi sapere cosa ho fatto? Ho usato il mio Bimby e ho preparato il brodo vegetale per Neonati Bimby! Non ci sono i grammi perché per queste cose ci si regola ad occhio e non cambia molto 20 g in più o in meno di una verdura.

N.B:
– Non sono indicazioni del pediatra né del nutrizionista! Questo è il sistema che uso io, e i miei figli (anche una volta cresciuti) sono grandi amanti di verdure, forse anche più di me!
– Se vuoi un brodino più leggero metti più acqua e meno verdure, viceversa se vuoi un brodo che sia quasi un passato di verdure metti, ovviamente, più verdure.
– Puoi anche filtrare col cestello del Bimby o con un colino il brodo che ottieni, frullando a parte le verdure. In questo modo tieni separati il brodo e le verdure frullate. Secondo il classico sistema indicato dai pediatri.
– L’esperienza della mamma in base a ciascun figlio è sicuramente il sistema migliore! Decidi tu quale è la metodologia più indicata per il tuo bambini. In ogni caso, chiedi consiglio anche al tuo pediatra o alla tua mamma o a tua suocera o alle tue amiche! 🙂

Questa ricetta è per il Bimby TM31 e TM5

Dosi per
Tempo di preparazione 5 min.
Tempo di cottura 60 min.
Difficoltà
Tempo di lievitazione
Tempo di riposo

Ingredienti

  • Una zucchina o un pezzo di zucca (dipende dalla stagione!!!!!)
  • Una carota
  • Una patata
  • Una foglia di insalata o bieta o qualche altra verdura a foglia
  • Una cipolla (non sempre)
  • Acqua q.b. fino ad arrivare alle due tacchette interne del boccale

Preparazione

Inserisci nel boccale una zucchina, una carota, una patata, una foglia di insalata, una cipolla e l'acqua fino a raggiungere le due tacche del boccale. Cuoci 60 Min. 100° Vel. Soft. Antiorario.

Qui puoi seguire 2 procedimenti diversi:

1) Quando è finita la cottura dividi le verdure mettendole in diverse ciotole grandi. In una metti la zucchina, in un'altra la carota ecc. In genere, la patata è sfatta.

Poi, aggiungi un po' di brodo alle diverse verdure.

Frulla separatamente le diverse verdure. Qualche Sec. Vel.7 .

Versa le verdure nei contenitori che preferisci per riporle.

Puoi usare questo brodo direttamente aggiungendovi la pastina o la crema di riso.

2) Quando la cottura è finita, filtra col cestello del Bimby o con un colino il brodo.

Frulla le verdure che sono rimaste nel cestello o nel colino. Qualche Sec. Vel.7 .

Usa il brodo per bollire la pastina o per sciogliere la crema di riso e aggiungi la verdura frullata secondo la fame del tuo bimbo.

Consigli

Io separo le verdure in modo tale che il bambino possa imparare a distinguere piano piano i sapori e per variare l'alimentazione, renderla meno noiosa e ripetitiva!

Scelgo le verdure di stagione, le vario regolarmente e, personalmente, frullo tutto, non butto via nulla.

Visto che viene parecchio brodo, questo sistema permette di fare le scorte per un certo buon numero di pasti.

Io metto il brodo nei contenitori piccoli di plastica di Ikea (quelli quadrati) e, in genere, uno va bene per un pasto. I contenitori li metto direttamente in freezer e poi scongelo a temperatura ambiente la sera prima (per il pranzo) o qualche ora prima dell'utilizzo (la sera).

||||| Like It 0 |||||

Che ne pensi di questa ricetta?

Per commentare accedi o registrati

oppure