Come cucinare la pasta col Bimby

Come cucinare la pasta col Bimby

Vuoi scoprire come cucinare la pasta col Bimby alla perfezione?

Non so se è successo anche a te, ma quando ho sfogliato il libro base per la prima volta, una delle ricette che più mi ha incuriosito è stata quella della pasta aglio, olio e peperoncino. La guardavo e pensavo: perché fare aglio, olio e peperoncino nel Bimby? E’ una pasta così semplice… Poi l’ho provata, un po’ per sfida e un po’ per curiosità, e l’ho trovata semplicemente fantastica!

Da allora non posso farne a meno e mi diverto a sperimentare nuovi piatti. Come faccio? Seguo le regole e gli accorgimenti che trovi qui sotto. Dai una sbirciata, così potrai fare una buona pastacon il Bimby ogni volta che vorrai. 🙂

Quanta e Quale Pasta

La quantità della pasta dipende dal numero dei commensali da servire: una porzione va dai 60 (per chi sta attento alla linea e per i bambini) ai 100 gr a testa. Quindi, calcola la quantità in base alle bocche da sfamare, tenendo conto che nel complesso non devi superare i 500 gr.

Usa pasta di buona qualità, che abbia un tempo di cottura non inferiore ai 9 Min. e preferisciformati piccoli come mezze penne, sedanini, ditaloni oppure pasta lunga come spaghetti e linguine.

Cuocere la Pasta nel Bimby

Il Bimby, in fondo, è una pentola mooolto efficiente. E sa compiere anche i lavori più umili, come cuocere la pasta nell’acqua bollente. 😉

Devi solo portare a ebollizione l’acqua, salarla, buttare la pasta, cuocerla per il tempo indicato sulla confezione e scolarla. Da libro base, le dosi suggerite per 4 persone sono queste:

– 1200 g di acqua
– Sale q.b.
– 320 g di pasta

Fai bollire l’acqua. 12 Min. 100° Vel. 1.

Aggiungi la pasta e cuoci per il Tempo indicato sulla confezione 100° Antiorario Vel. Soft.

Pasta Risottata col Bimby

Ora arriva il bello! Questo tipo di cottura è davvero speciale: la quantità d’acqua viene completamente assorbita dalla pasta e l’amido crea una cremina deliziosa che la avvolge. Ottima nella versione in bianco, buona anche al pomodoro.

Prima di cuocere le pasta si può preparare il condimento e lasciarlo nel boccale (puoi anche tenerlo da parte e aggiungerlo gli ultimi minuti dal foro del coperchio).

Poi si aggiunge l’acqua, il sale e si porta a ebollizione: circa 1 Min. per ogni 100 g di acqua 100° Vel. 1.

Infine, si “butta la pasta”. Qui sotto riporto i punti cruciali, secondo la mia esperienza.

  • Quanta acqua: l’acqua deve essere il doppio del peso della pasta. Io ne metto sempre un goccino in più (20-30 gr) e tengo a portata un misurino scarso di acqua calda vicino al boccale (non sopra, perché cuocio sempre senza misurino 😉 ).
  • Tempo di cottura: per gli spaghetti imposta il Tempo di cottura della pasta (leggi sulla confezione) + 1 Min.; per la pasta corta preferisci il Tempo di cottura della pasta – 1 Min.
  • Temperatura e velocità: imposta la temperatura a 100° e mescola SEMPRE Antiorario Vel. Soft. Tante amiche scrivono lamentandosi perché gli spaghetti si spezzano… lo faranno se dimentichi di inserire l’antiorario ;-).
  • Tempo di riposo: versa la pasta in una zuppiera e lascia riposare 1-2 Min. Questo passaggio è essenziale: la parte liquida si assorbe e la cottura si perfeziona.

Perché non provi subito la pasta e cavolfiori o le pennette salmone e panna?

Pasta Risottata al Sugo col Bimby

Per cuocere la pasta risottata con un sugo al pomodoro, devi considerare che il peso dell’acqua + quello della passata devono essere pari al doppio del peso della pasta.

Se la proporzione tra acqua e pomodoro è a favore della passata, considera 50/100 gr in più di acqua.

Vuoi lanciarti? Prova la pasta tonno e pomodoro Bimby. 😉

Questa è la mia esperienza: se hai suggerimenti, pareri o domande aggiungili nei commenti!

Che ne pensi di questa ricetta?

Per commentare accedi o registrati

oppure