Insalata di rinforzo

Insalata di rinforzo
Condividi con i tuoi amici!

Contorno ricco, mi ci ficco! Un semplice contorno diventa una cosa spaziale grazie ad abbinamenti gustosi e sapienti. Ecco a voi l’insalata di rinforzo col Bimby, per chi non la conosce una delizia partenopea tipica della Vigilia!

E cosa ci sarà di speciale in questa insalata? Tutto, dico io. Dal cavolfiore col peperone, che sta divinamente, a quelle pepite di sapore che sono i capperi e i sottaceti, al profumo di mare che spunta qua e là grazie a pezzettini di alici.

Per chi non ci vedesse ancora una ricetta interessante, aggiungo che è così ricca che si potrebbe mangiare tranquillamente come unica portata del pasto! Magari con l’aggiunta del baccalà…

Ora, la ricetta l’ho scoperta in un convento di suore napoletane. Ho appuntato subito i loro consigli e trucchi, ma mi hanno anche avvisato che a seconda della zona si può fare in modi diversi. Infatti, per alcuni non può mancare l’indivia riccia messa qua e là, per altri è un sacrilegio usare i peperoni “normali”, perché a Napoli si usano per questa insalata solo le papaccelle!!

Questa è la mia insalata di rinforzo: provala e fammi sapere ;-)

Come sempre, chiedo scusa in anticipo ai cari amici napoletani se la ricetta non è fedelissimissima (ma lo è abbastanza, no?)! Sarò felicissima di conoscere la vostra ricetta: basta che me la scriviate nei commenti qui sotto o me la inviate su Facebook ;-)

Se vuoi scoprire altre ricette napoletane, ne trovi diverse sul sito!

Questa ricetta è per il Bimby TM31 | TM6 | TM5

Dosi per 4 persone
Tempo di preparazione 1 min.
Tempo di cottura 36 min.
Difficoltà
Tempo di lievitazione
Tempo di riposo 80 min.
100
4.7 0
Contorno ricco, mi ci ficco! Un semplice contorno diventa una cosa spaziale grazie ad abbinamenti gustosi e sapienti. Ecco a voi l'insalata di rinforzo col Bimby, per chi non la conosce una delizia partenopea tipica della Vigilia! E cosa ci sarà di speciale in questa insalata? Tutto, dico io. Dal cavolfiore col peperone, che sta divinamente, a quelle pepite di sapore che sono i capperi e i sottaceti, al profumo di mare che spunta qua e là grazie a pezzettini di alici. Per chi non ci vedesse ancora una ricetta interessante, aggiungo che è così ricca che si potrebbe mangiare tranquillamente come unica portata del pasto! Magari con l'aggiunta del baccalà... Ora, la ricetta l'ho scoperta in un convento di suore napoletane. Ho appuntato subito i loro consigli e trucchi, ma mi hanno anche avvisato che a seconda della zona si può fare in modi diversi. Infatti, per alcuni non può mancare l'indivia riccia messa qua e là, per altri è un sacrilegio usare i peperoni "normali", perché a Napoli si usano per questa insalata solo le papaccelle!! Questa è la mia insalata di rinforzo: provala e fammi sapere ;-) Come sempre, chiedo scusa in anticipo ai cari amici napoletani se la ricetta non è fedelissimissima (ma lo è abbastanza, no?)! Sarò felicissima di conoscere la vostra ricetta: basta che me la scriviate nei commenti qui sotto o me la inviate su Facebook ;-) Se vuoi scoprire altre ricette napoletane, ne trovi diverse sul sito! Insalata di rinforzo https://youtu.be/-GPOmIJZJPE Ricette , Contorni Italiana

Ingredienti

  • Un cavolfiore di 700 g circa
  • Un peperone rosso medio
  • Un peperone giallo medio
  • 200 g di acqua
  • 400 g di aceto di vino + q.b. per condire
  • Sale q.b.
  • 4 bacche di ginepro
  • 3 cucchiaini di capperi
  • 150 g di giardiniera sott’aceto sgocciolata
  • 10 cetriolini
  • 6 acciughe
  • 50 g di olive verdi
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Pepe q.b.

Preparazione

Lava il cavolfiore, dividilo in cimette regolari, sistemale nel Varoma e tieni da parte.

Lava e taglia a pezzi grossi un peperone rosso e un peperone giallo, poi sistemiamoli nel cestello del Bimby (quello che va dentro al boccale per intenderci) e tieni da parte.

Versa nel boccale 200 g di acqua, 400 g di aceto di vino, un pizzico di sale, 4 bacche di ginepro, posiziona il cestello nel boccale e il Varoma sul coperchio. Cuoci 26 Min. Temp. Varoma Vel. 1.

Nel frattempo sciacqua 3 cucchiai di capperi sotto l'acqua corrente per togliere il sale in eccesso, asciugali tamponandoli e mettili in un'insalatiera capiente.

Aggiungi 150 g di giardiniera tagliata a pezzi regolati.

Taglia a rondelle 10 cetriolini e aggiungili nell’insalatiera.

Spezzetta 6 acciughe e uniscile al resto.

Unisci anche 50 g di olive verdi tagliate a metà.

Togli il cestello con i peperoni e richiudi il coperchio, riposiziona il Varoma e continua a cuocere i cavolfiori ancora 10 Min. Temp. Varoma Vel. 2.

Lascia raffreddare i peperoni per 10 Min. poi tagliali a listarelle e mettili nell’insalatiera insieme al resto degli ingredienti.

Scola il cavolfiore e lascialo raffreddare 10 Min.

Mettilo nell’insalatiera e condisci il tutto con 5 cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, una spolverata di pepe. Mescola bene.

Dopo aver assaggiato l’insalata, aggiusta di aceto e mescola ancora.

Copri con della pellicola e metti a riposare in frigorifero almeno 1 Ora.

Servi l’insalata come antipasto o gustoso contorno.

Consigli

Quando condisci l’insalata, meglio aggiungere eventualmente l’aceto solo alla fine, per evitare di eccedere!

In alcune varianti di questa ricetta c'è l'indivia riccia o ancora del baccalà cotto. Arricchiscila come vuoi!

Conserva l’insalata chiusa ermeticamente in frigorifero fino a 2 giorni.

Per cucinare meglio


Che ne pensi di questa ricetta?

Vota la ricetta
[Total: 6    Average: 4.7/5]