Cucinare con il Bimby

Cucinare con il Bimby
Condividi con i tuoi amici!

Cucinare con il Bimby è una bella soddisfazione! Per chi pensa che il cibo fatto in casa sia irrinunciabile, anche quando il tempo stringe, il Bimby è il miglior alleato.

Negli anni io apprezzo sempre di più il fatto che un solo elettrodomestico, anche bello da vedere e quindi da tenere in bella mostra in cucina, svolga tantissime funzioni! Pratico, comodo, elegante, salvaspazio… come altro lo vogliamo definire? ;-)

Bimby: com’è fatto e quali sono gli accessori

Il Bimby è composto da:

  • corpo macchina (con display, manopola/manopole, tasti in base la modello)
  • boccale (boccale + gruppo coltelli + ghiera di fissaggio)
  • coperchio
  • misurino
  • farfalla
  • cestello
  • Varoma
  • spatola

Bimby: cosa fa?

“Ma il Bimby cosa fa?” È una delle domande che spesso mi rivolgono le persone quando sentono parlare del Bimby.

Il Bimby può:

  • pesare
  • cuocere
  • impastare
  • tritare
  • polverizzare
  • omogeneizzare
  • montare

La bilancia del Bimby

Il Bimby possiede una bilancia integrata di precisione. Questo consente di inserire gli ingredienti, seguendo la ricetta, senza doverli pesare prima.

Cuocere: cosa cucinare con il Bimby

Cucinare con il Bimby è un’esperienza ricca e versatile. Il Bimby può cuocere a temperature che vanno da 37 a 120° (Varoma). Per questo nel boccale si possono realizzare cotture di diverso tipo, da quelle più delicate alla bollitura. Grazie alla precisione del Bimby, non è necessario utilizzare il termometro per realizzare creme o cotture a bagnomaria!

Per il resto, nel Bimby si può cuocere la pasta (anche nella versione risottata, direttamente nel suo condimento), il riso, cuocere a vapore grazie al Varoma o al cestello, cuocere marmellate, addensare salse e confetture. Il vantaggio è avere sempre una cottura controllata!

Grazie al timer, inoltre, non rischi di cucinare sprecando energia superflua, ma ottimizzi la preparazione.

Ecco un prospetto per l’uso delle temperature, secondo le indicazioni del produttore, la Vorwerk, integrate con la mia esperienza:

  • 37°: la uso sempre (o quasi) per “risvegliare il lievito. Fantastica! È ottima anche per riscaldare le pappe ai bambini, perché le serve alla temperatura ideale. Quando devo montare gli albumi e sono freddi di frigo, imposto i 37° per i primi minuti della lavorazione ed è sempre un successo
  • fino a 55°: ideale per sciogliere il cioccolato e utile in alcuni impasti
  • 60°-80°: è utile per realizzare alcune salse dolci e salate; io uso i 65° per realizzare il milk e il water roux
  • 100°: ci cuocio minestre, sughi, zuppe…
  • 105°-120° (solo TM5 e TM6): quando voglio dare una spinta alla cottura o restringere i liquidi di un risotto, faccio così: in fase finale (2 minuti alla fine) aumento la temperatura da 105 a 110 °, in questo modo riesco a ottenere il risultato che voglio senza far attaccare il cibo sul fondo del boccale (come mi è successo…)
  • 120° (solo TM5 e TM6): è la temperatura dei soffritti, o quella che puoi impostare per rosolare guanciale e pancetta, evitando di bruciacchiarli in padella (che non fa bene)!
  • Varoma: è la temperatura che si imposta per cuocere al vapore, ma anche per addensare le marmellate e le confetture o i sughi troppo “lenti”.

La cottura al vapore è una delle mie preferite e si realizza a temperatura Varoma, appunto, utilizzando quel simpatico disco volante che è il Varoma.

Come fare a impastare, tritare, polverizzare, omogeneizzare

Il protagonista di queste quattro funzioni è solo uno: il gruppo coltelli! Questo può lavorare a velocità diverse: dalla velocità Soft (o, come diciamo tra bimbyne, la velocità “cucchiaio”, perché questo è il simbolo che la contraddistingue), che serve per un rimescolamento delicato, alla velocità massima che serve per omogenizzare.

Fondamentale l’Antiorario, disponibile nei modelli Bimby a partire dal TM31, perché consente di lavorare senza tritare eccessivamente col gruppo coltelli, utilissimo per impastare polpettoni, ad esempio, o per mescolare un risotto, la pasta ecc. Può essere utilizzato su tutte le velocità (da Soft a 10).

Ecco le velocità nel dettaglio:

  • Vel Soft- 1: servono per mescolare delicatamente
  • Vel. 2 – 3: per mescolare in modo sempre delicato ma un poco più energico, io uso la Vel. 2 per far sciogliere lo zucchero, il sale e talvolta il lievito, soprattutto se secco. Ci si sminuzzano anche cosa tenere, come carote bollite o uova sode. La Vel. 3 – 3.5 è la mia preferita per montare la panna.
  • Vel. 4 -6: io uso questa gamma di velocità per sminuzzare le verdure crude quando mi servono un po’ grosse, per mescolare gli impasti dei dolci o ancora quando faccio la maionese.
  • Vel. 7-10: queste velocità servono a tritare in modo importante e sempre più preciso, man mano che si aumenta la velocità, ogni tipo di ingrediente. La velocità (Vel. 10) massima serve a polverizzare caffè, riso e legumi secchi (io ci faccio le farine!!!), a tritare il parmigiano, a omogenizzare le vellutate…
  • Vel Turbo: lavora costantemente al massimo. I colpi a Vel. Turbo consentono di avere un rapido e uniforme sminuzzamento :-)
  • Vel. Spiga: è la modalità tutta riservata agli impasti per pane e per pizza, utile anche per pasta all’uovo, pasta frolla ecc. L’uniformità che raggiungono gli impasti grazie a questa modalità è, secondo me, strepitosa, eccellente, fantastica. La cosa ancora più bella è che il tempo che occorre sono solo pochissimi minuti (in genere 2 o 3) o alcuni secondi. Sarà per questo che mangiamo pizza a volontà? :-D

Montare albumi e panna con il TM31, il TM5 e il TM6

Croce e delizia di chi possiede il Bimby, la funzione in questione richiede l’uso della farfalla, un accessorio semplicissimo e geniale allo stesso tempo. Premetto subito che preferisco montare con il TM5 che con il TM31, detto ciò io ho imparato a mettere in atto alcuni trucchi per avere risultati sempre ottimi! La cosa importante è montare a Vel. 3, massimo 4, per evitare di fare pasticci e, soprattutto, che la farfalla esca dalla propria sede e finisca tritata nella preparazione… Per il resto rimando ai post su Albumi e neve e Panna montata.

Cucinare con il Bimby: la tua esperienza

Cucinare con il Bimby è davvero divertente! Se anche tu vuoi condividere trucchi e idee, puoi scriverli qui sotto o condividerli sulla mia pagina Facebook :-)

Commenta