Cacio e pepe

Cacio e pepe
||||| Like It 0 |||||

La pasta cacio e pepe è un primo piatto della tradizione romana. Si usano principalmente spaghetti, ma in casa vanno alla grande anche altri formati. ;-)

La ricetta pare sia nata nell’agro romano dai pastori, che condivano la pasta con quello che potevano portarsi dietro: pecorino e pepe.

Una ricetta semplice ma che da generazioni accende in tavola le discussioni più infuocate! Pasta risottata o no? Si fa prima la cremina?

La vera ricetta è sempre un mistero, ma io la cacio e pepe la faccio così!! :-D

Questa ricetta è per il Bimby TM31 e TM5

Dosi per 4 persone
Tempo di preparazione 2 min.
Tempo di cottura 18 min.
Difficoltà
Tempo di lievitazione
Tempo di riposo
100
3.5 13
La pasta cacio e pepe è un primo piatto della tradizione romana. Si usano principalmente spaghetti, ma in casa vanno alla grande anche altri formati. ;-)La ricetta pare sia nata nell'agro romano dai pastori, che condivano la pasta con quello che potevano portarsi dietro: pecorino e pepe.Una ricetta semplice ma che da generazioni accende in tavola le discussioni più infuocate! Pasta risottata o no? Si fa prima la cremina?La vera ricetta è sempre un mistero, ma io la cacio e pepe la faccio così!! :-D

Ingredienti

  • 180 g di pecorino romano
  • Un cucchiaino di pepe nero in grani
  • 750 g di acqua
  • Un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • Un cucchiaino di sale
  • 350 g di pasta tipo spaghetti

Preparazione

Taglia a cubetti 180 g di pecorino romano.

Inserisci nel Bimby un cucchiaino di pepe nero in grani e il pecorino. Grattugia 20 Sec. Vel. 10 e metti via in una ciotolina.

Senza lavare il boccale, versa 750 g di acqua, aggiungi un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un cucchiaino di sale e fai bollire 9 Min. 100° Vel. 1.

Inserisci 350 g di pasta dal foro del coperchio e cuoci per il Tempo indicato sulla confezione 100° Antiorario Vel. Soft.

Terminata la cottura, aggiungi il pecorino col pepe e manteca 1 Min. Antiorario Vel. Soft, senza temperatura.

Rovescia in una zuppiera e servi.

Consigli

Usa preferibilmente spaghetti grossi. Se vuoi provare una pasta corta, ti consiglio i maccheroni :-)

"Flavia, ma dove metti l'olio?!?" ;-) L'olio nell'acqua di cottura serve a non far incollare la pasta!

Per cucinare meglio

||||| Like It 0 |||||

Che ne pensi di questa ricetta?

Vota la ricetta
[Voti: 6    Media Voto: 3.5/5]

Per commentare accedi o registrati

oppure

  1. Ma l’acqua in eccesso la lascio??

    [email protected]
    • Ciao Giulio, se hai seguito questa ricetta, non dovrebbe restare acqua in eccesso, se non in minima parte, tale da poter essere assorbita in 1-2 minuti di riposo. Se questo non basta, prova a cambiare la qualità della pasta. Buona cucina!

      Ricette Bimby
    • Ciao Luca, con la cacio e pepe meglio usare la pasta lunga. Se invece parli di altre ricette di pasta risottata preparate con la pasta corta, prova a diminuire di 30-40 g la quantità dell’acqua. IN ogni caso, se ti resta un pochino brodosa, lasciala riposare 1-2 minuti nella zuppiera e poi mescolala ancora. Spero di averti aiutato. Buona cucina!

      Ricette Bimby
  2. Salve, io ho risolto il problema della pasta “brodosa” usando esattamente il doppio di acqua del peso della pasta: 200 gr pasta/400gr acqua.
    Cuoce perfettamente e non resta brodo.

    Roberta
    • Ciao Roberta, hai fatto bene ad adattare le dosi secondo il tuo gusto, ma per questa ricetta ti consiglio di usare la quantità che ho indicato: quel poco di acqua residua serve a far formare la cremina. ;-)

      Ricette Bimby
    • Ciao Isa, esatto, non devi scolarla. L’acqua viene assorbita dalla pasta. E’ una cacio e pepe risottata ;-)

      Ricette Bimby
  3. L’ho fatta a pranzo, ma essendo in 2 ho dovuto ridurre le dosi, ed è rimasta un po’ liquida, ma ottima come gusto.

    Alessia
    • Ciao Alessia, la prossima volta riduci un pochino la quantità dell’acqua (30 g circa) e lascia riposare la pasta 1-2 minuti nella zuppiera. Poi mescola e servi. :-)

      Ricette Bimby
  4. Vi insegno un semplice trucco x evitare la pasta brodosa: usate una pentola capiente dove far bollire l’acqua e, (importante) raggiunta la bollitura, versatevi la pasta. A cottura ultimata (ecco il trucco) scolare la pasta usando un apposito strumento chiamato “scolapasta” quindi continuate con la ricetta abituale.
    p.s. vale per tutte le pastasciutte…. 😊

    Emilio
    • Ahahah! Ma così la pasta non viene risottata :-)
      Il segreto, con il Bimby, è usare una pasta di buona qualità e, almeno in questa ricetta, spaghetti n. 5 ;-)

      Ricette Bimby